STRUMENTI MUSICALI

 

OBOE

L'oboe fu inventato dai musicisti francesi Jean Hotteterre e Michel Philidor intorno alla metà del XVII secolo, modificando la più potente bombarda (lo strumento ad ancia doppia allora maggiormente diffuso) utilizzata generalmente per esecuzioni all'aperto.

Strumento a fiato, costituito da una parte centrale cilindrica, che come il clarinetto è dotata di fori e chiavi, da una campana e da un'imboccatura in cui è inserita una doppia ancia, costruita con due pezzetti di canna sottili e legati insieme.

 L'esecutore varia le vibrazioni della doppia ancia con le labbra.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

FLAUTO TRAVERSO e OTTAVINO

Strumento a fiato tubolare nel quale il flusso d’aria è indirizzato dall’esecutore contro uno spigolo, in modo che quest’ultimo funzioni come generatore di pulsazioni che si trasmettono alla colonna d’aria contenuta nel tubo, producendo un suono di altezza determinata.

Lungo il tubo possono essere inoltre aperti fori, in modo da produrre note di diversa altezza. Nei flauti a imboccatura terminale il foro d’apertura è posto all’estremità del tubo.

Altri flauti in orchestra sono l’ottavino, intonato un’ottava sopra al flauto ordinario, il flauto contralto, solitamente intonato una quarta sotto al flauto ordinario e il flauto basso, intonato invece un’ottava sotto.

 

 

 

 

 

 

CLARINETTO

Strumento a fiato , diviso in cinque parti unite ad incastro con guarnizioni in sughero.

Partendo dall'alto c'è il bocchino, corredato di ancia semplice e legatura che serve a produrre le vibrazioni sonore; segue il barilotto che fa risuonare le vibrazioni. Poi c'è la parte centrale costituita dal corpo superiore e quello inferiore, su cui ci sono i fori, le chiavi e gli anelli. Lo strumento termina con la campana che dà ulteriore risonanza ai suoni.

I clarinetti moderni sono costruiti in ebano e a volte in plastica; possiedono 20 o più fori sul tubo, chiusi direttamente dalle dita dell’esecutore o tramite chiavi per ottenere note di differente altezza.

Il clarinetto possiede un timbro dolce e mellifluo ed è uno strumento capace di notevoli agilità, particolarmente nell’esecuzione di scale e arpeggi.

La taglia più diffusa del clarinetto è il soprano in si bemolle che ha un’estensione di circa tre ottave e mezzo, altre taglie meno comuni di clarinetto sono quelle di soprano in la; di soprano in mi bemolle; di basso; e di contrabbasso.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SAXOFONO

Il sassofono, saxofono, o semplicemente sax è uno strumento musicale a fiato ad ancia semplice della famiglia degli aerofoni. l'emissione del suono è provocata dalla vibrazione di un'ancia, costruita in legno.

Il corpo presenta venti fori, coperti da calottine, che si possono aprire e chiudere a gruppi tramite sei tasti, o chiavi, azionati da indice, anulare e medio di ciascuna mano.

Altri due fori, detti portavoce, vengono usati per produrre note di un'ottava superiore o inferiore a quella della gamma normale.

I sassofoni più comuni sono il soprano, il contralto (o alto), il tenore e il baritono, dotati tutti di un'estensione di circa due ottave e mezzo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

FAGOTTO

 E' uno strumento musicale a fiato ad ancia doppia appartenente al gruppo dei legni, di cui costituisce il basso.

 La sua canna è lunga quasi due metri e mezzo, è ripiegata su se stessa ed avvolta esternamente da un cilindro di legno (ossia infagottata).

Anche il fagotto ha un'ancia doppia, che viene infilata sull'estremità di un tubo di metallo ritorto detto cannello.

Il fagotto è costruito normalmente con palissandro o acero, e come il clarinetto presenta un misto di fori e chiavi per l'esecuzione delle note.

Strumento dalle notevoli capacità musicali, in grado di estendersi per tre ottave e mezzo

 

 

 

 

 

TROMBA e CORNETTA

Strumento in ottone è ritenuta uno strumento antichissimo, per la semplicità primitiva della sua costruzione, consistente in un tubo metallico di varie dimensioni secondo le tonalità nelle quali veniva costruito, nel qual tubo l'estremità inferiore si allargava a forma di campana - spesso foggiata a testa di animale - mentre l'estremità superiore terminava con un bocchino che produce il suo suono grazie alla vibrazione provocata dalle labbra del musicista.

E' lo strumento più appariscente, della famiglia degli ottoni, per la sua caratteristica ed inconfondibile sonorità.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CORNO

E'uno strumento musicale a fiato che fa parte degli aerofoni e della sottofamiglia degli ottoni con canneggio conico.

L'inizio del corpo dello strumento si ha da un lato con con un bocchino, la cui sezione può essere a tazza o a V, mentre il corpo centrale, in prossimità dei cilindri, presenta canneggio circolare mentre termina dall'altro con un ampio padiglione a campana, da cui prende appunto il nome ( campana).

Il suo suono viene prodotto grazie alla vibrazione delle labbra appoggiate sul bocchino, così come avviene negli altri ottoni.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

TROMBONE

Strumento musicale della classe degli aerofoni, sottoclasse ottoni.

Nella versione moderna e più comune è noto come trombone a tiro o trombone a coulisse, ed è caratterizzato da una pompa mobile a forma di U che unisce due tubi paralleli ed è in questo modo allungabile modificando il percorso dell'aria e l'intonazione dell'armonico di base.

E' impiegato sia nella musica classica che in quella jazz

 

FLICORNO BARITONO

Ha il bocchino a forma di tazza come quello della tromba e del trombone, ma a differenza di questi, che hanno il tubo quasi integralmente cilindrico, esso ha il tubo conico come quello del corno, terminante in una campana piuttosto ampia.

Anche conosciuto con il nome di bombardino, ha un ruolo molto importante soprattutto nell'organico bandistico dove spesso, grazie al suo suono vellutato, è uno strumento solista.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

BASSO TUBA

È lo strumento più grave della famiglia degli ottoni. Possiede una larga cameratura conica, da quattro a sei pistoni, imboccatura profonda a tazza, corpo e disposizione dei tubi verticale e ampio padiglione aperto verso l'alto.

Soprattutto utilizzato nelle orchestre,  sebbene sia massiccio e suoni nel registro grave, la sua caratteristica è la sonorità profonda.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PERCUSSIONI

La Batteria fornisce la base ritmica dei molti generi di musica. E' l'elemento basilare delle percussioni utilizzate dai complessi jazz, pop e rock ed é suonata da un'unica persona. Questo strumento ha raggiunto la forma attuale alla fine degli anni trenta, con cassa, rullante e piatto sospeso come elementi essenziali, cui se ne possono aggiungere altri a seconda delle circostanze.

 

I timpani sono gli strumenti a percussione piu' importanti dell'orchestra: vengono suonati in gruppi da 2 o piu' elementi e accordati con il pedale su diverse altezze. E' richiesta una grande perizia per colpire correttamente i tamburi e per modificarne l'altezza con rapidità e didcrezione durante l'esecuzione.

 

Nella banda sono più utilizzati il glockenspiel, lo xilofono, il vibrafono e la marimba, costituite da una serie di tavolette intonate e percosse con delle bacchette.

 

Inoltre si possono trovare le congas e i bongos, il gong, le maracas, i wood block, il triangolo, le campane tubolari e molti altri.

 

 

 

Copyright © 2008 Banda Folkloristica di Telve All rights reserved.